La volpe e l’uva- Il corvo e la volpe- IA



La volpe e l’uva
 
Una volpe affamata e sicura
vide in un orto
un grappolo d’uva matura
<>
Tentò più volte a saltare
ma l’uva rimane lì
<
non posso continuare così>>
Allora se ne andò
dicendo: tanto è acerba,
che me ne fò
me ne vado a rotolare tra l’erba.
così chi non arriva al bottino
da al colpa al vicino.

Il corvo e la volpe

 

Un corvo con un pezzo di carne in bocca
si posò su un ramo vicino ad un’albicocca
lo vide una volpe affamata
che rimase incantata
dicendo al corvo che era il più bello e bravo tra gli uccelli
gli fece cantare gli stornelli.
Il corvo per cantare
la carne fece volare
La volpe si precipitò
e il bocconcino afferrò
dicendo:
<
saresti l’esempio per ogni uccello>>
Flavia Mercuri
Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in favola, favola in rima, scrittura creativa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...