Le favole in rima di Costanza-IA

La rana e il bue

In uno stagno,una rana nuotava e vide
un grande bue che l’erba mangiava.
Improvvisamente per l’invidia la sua pelle si gonfiò
e lei ai suoi figli domandò
“é ancor più grande di me?”
“See… ma certo che è più grande di te”
Per la rabbia tanto si gonfiò
e come un pallone diventò
Chi grande vuole diventare
una punizione dovrà pagare


Il leone e la ranocchia

“Crà…cràcrà…cràcràcrà…”
“Chi disturba la mia serenità?”
Un leone scorse una ranocchia
piccola come una nocchia.
Con una zampata la schiacciò
e il leone si riaddormentò.


Costanza Testa
Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in favola, favola in rima, scrittura creativa. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le favole in rima di Costanza-IA

  1. Davide ha detto:

    Complimentissimi Cristina!! Con gran piacere ho segnalato il tuo blog sugli appunti di scrittura creativahttp://appuntidiscritturacreativa.tumblr.com/post/234815090/scritturacreatvaascuolaun sorrisodavide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...