Mie riflessioni su Albopress- parte seconda -IIA

Beh, stasera è giornata di riflessioni albopressiane…
Ancora una volta un bel post da Albopress (piattaforma blog dei giornalisti di Alboscuole – vd post precedente), questa volta di una mia alunna di IIA.
Chi frequenta l’Arringo, conosce il percorso un po’ particolare fatto nelle ultime settimane tra poesia e musica (spiegato in un post  di qualche tempo fa).  Spiegavo in quell’occasione che tale percorso aveva  anche lo scopo di aiutare i ragazzi a esternare le loro emozioni, di aiutarli a dare forma ai loro sentimenti, di imparare il gusto dell’espressione di sé tanto dalle poesie di un tempo, quanto dalle canzoni dei loro mp3…

Per questo mi ha colpito questa poesia di Sara Maccaroni, IIA…Leggete un po’:
Scrivere per me

Non so come sfogarmi
Ed è per questo che scrivo,
scrivendo, libero tutti i miei sentimenti
e mi sento come una bimba
piccola e innocente..
tu per me sei un ladro:
hai rubato il mio cuore
e la mia vita..

non so come sfogarmi
ed è per questo che canto canzoni d’amore
dedicandotele..
per me sei come un bimbo
dolce e sempre sorridente!! 

Sara Maccaroni
Che ne dite? Obiettivo raggiunto no?!
 Scrivere per me

Non so come sfogarmi
Ed è per questo che scrivo,
scrivendo, libero tutti i miei sentimenti
e mi sento come una bimba
piccola e innocente..  

[…]
non so come sfogarmi
ed è per questo che canto canzoni d’amore
dedicandotele..
 

Non è forse questo lo scopo della poesia, della letteratura e aggiungo io della scuola?


Insegnare poesia, letteratura, insegnare tout court per insegnare ad esprimere sé stessi!
—————–


Colgo l’occasione per ringraziare tutti i miei Arringopoeti per il bellissimo e costante lavoro che stanno facendo! Bravi!

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in didattica poesia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Mie riflessioni su Albopress- parte seconda -IIA

  1. Anonymous ha detto:

    beh, che dire, Sara ci da la forza di continuare a credere nei ragazzi. A quest'età esprimere il piacere della scrittura e di conseguenza della lettura è indice di speranza. La cultura è l'unica proprietà personale che mai nessuno potrà sottrarci ne con l'inganno, nè tantomeno con la prepotenza. Brava Sara e brava chi guida verso un futuro radioso.

  2. Anonymous ha detto:

    complimeti sara,sai anche io scrivo qualche volta e non mi stanco mai e non farlo nemmeno te perchè il talento ce l haiVALETE ci diceva sempre qualcuno ahahah baci rakele

  3. Cristina Galizia ha detto:

    si rachele, continua a scruere e…ti va di postarmi qualcosa? potremmo pensare a un cantuccio per…ex arringatori…Bell'idea! ci penso!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...