Progetto Valeo – IA e IIIA

Quest’anno le classi della Scuola Secondaria di I° Grado del nostro Istituto saranno coinvolte da un nuovo progetto.
L’anno scorso la tematica ambientale e l’interazione con diversi docenti di tutt’Italia aveva fatto nascere (e crescere) il progetto Ambienti@moci.
Quest’anno la tematica d’Istituto è quella dell’adolescenza e dei suoi mille risvolti: dall’amicizia, come punto cardine dei nuovi rapporti, alla maturazione e presa di responsabilità, alle incertezze e alle difficoltà.
E per questo…abbiamo dato avvio al Progetto Valeo!

Cosa vuol dire VALEO?
Valeo è un verbo latino e letteralmente vuol dire ‘Sto bene‘ (da cui termini come ‘valere’ e derivati, che indicano appunto lo ‘star bene’). Abbiamo scelto questo verbo perché lo scopo del Progetto è propriamente quello di parlare/discutere/attivarsi per lo star bene nell’adolescenza.
E chi può parlare di adolescenza se non gli adolescenti?

Il progetto sarà condiviso, co-amministrato, co-struito coi ragazzi stessi: poco di predefinito, moltissimo da fare insieme. 

Più di ogni altro progetto, un percorso sull’adolescenza deve essere fatto a misura dei ragazzi, in base alle loro richieste ed esigenze.

Per questo il percorso è appena definito e si può sintetizzare in queste fasi:
  • Ia fase: ascolto: il progetto prenderà avvio dalle reali esigenze dei ragazzi, attraverso”scatole di ascolto”, ovvero delle scatole nelle quali i ragazzi inseriranno biglietti anonimi nei quali indicheranno quali sono secondo loro le maggiori problematiche della loro età, anche in relazione al paese o al contesto (scolastico e familiare) in cui vivono
  • IIa fase: informazione: a partire dalla “mappa dell’adolescenza”, venuta fuori dall’analisi dei fogli inseriti nelle scatole, prenderà avvio la fase di informazione, attraverso quotidiani, riviste, rete. In classe verranno realizzati cartelloni tematici e si avvieranno i primi dibattiti.
  • IIIa fase: sensibilizzazione: attraverso dibattiti e discussioni (consapevoli ed argomentate) i ragazzi saranno guidati alla formulazione di propri punti di vista circa le problematiche affrontate. In questa fase i ragazzi ideeranno e realizzeranno materiali vari per la sensibilizzazione sia di altri giovani, che di adulti circa il disagio adolescenziale (testi creativi, video, articoli di giornale, etc).
  • IV fase: condivisione dei risultati: attraverso il Consiglio Comunale dei Ragazzi e attraverso la collaborazione con il Comune di San Vito Romano, nonché con altri enti ed associazioni, i lavori dei ragazzi saranno diffusi sul territorio, quali materiali per future campagne di sensibilizzazione alle tematiche adolescenziali.
Maggiori informazioni nella scheda di presentazione e….ovviamente nel BLOG!!! Seguiteci!

La prof
Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in adolescenza, progettovaleo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...