A scuola di legalità: Rispetto e …Braille _IIA

In classe oggi mi sono…riposata, dal momento che ha tenuto lezione Lorenzo Carrarini.


Con l’aiuto dell’AEC Claudia De Paolis e dell’insegnante di sostegno Mabel Scoccia, Lorenzo ci ha dapprima illustrato brevemente la storia del piccolo Braille (che potete leggere qui o qui), di come, perduta la vista, non si sia rassegnato alla lettura in nero delle lettere a rilievo, ma, avvantaggiandosi dell’incontro favorevole con il soldato Barbier, si sia ingegnato per usare il codice crittografato Barbier per la lettoscrittura dei non vedenti: così, un sistema di scrittura per comunicazioni segrete e riservate è stato plasmato alle esigenze dei non vedenti, i quali finalmente potevano leggere più agevolmente, ma soprattutto scrivere e comunicare le proprie emozioni. Braille così semplificò la notazione Barbier, riducendo i puntini da 12 a 6, in modo da renderlo più funzionale alla lettura con i polpastrelli, già abbastanza difficoltosa.















Lorenzo e l’AEC hanno quindi illustrato come i punti si dispongano in un ideale rettangolo a 6 parti, secondo diverse combinazioni, formando tutte le lettere dell’alfabeto:








Siamo poi passati all’illustrazione di tutte le lettere dell’alfabeto e, per provare a memorizzare e ad esercitarci un po’, abbiamo cominciato a scrivere in braille il nostro nome e cognome…prof comprese 😉




 Il mio lavoretto 😉






E anche la prof. Baroni al lavoro!








Che fatica tutti questi puntini! 😉


Infine siamo passati a imparare i primi 10 numeri Braille e il particolare sistema di notazione (ogni numero è preceduto da un segnanumero – 4 puntini a mo’ di L rovesciata e poi le prime lettere dell’alfabeto, per cui il numero 1 è uguale al segnanumero + a, il numero 2 = segnanumero + b…e così via fino alla j -), nonché i segni delle 4 operazioni:



E così i ragazzi hanno trovato un modo per scrivere il numero di cellulare solo per pochi intimi! 😉

I ragazzi presenti alla lezione di oggi si faranno tutor di quelli assenti e la prossima volta Lorenzo e le insegnanti illustreranno l‘uso della datttilobraille, per la scrittura a rilievo su foglio.

Compito di tutti i ragazzi sarà  sia quello di scrivere con la dattilo un breve elaborato, sia quello di leggere qualche riga di un suo scritto! 

Tutta la IIA alla tastiera! 😉

A presto!

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in a scuola di legalità, legalità, non vedenti, rispetto, sostegno. Contrassegna il permalink.

Una risposta a A scuola di legalità: Rispetto e …Braille _IIA

  1. Pingback: Geografia…in scala _IIIA | Arringo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...