Mare Nero_Gianni Paris: un romanzo di migrazione_IIA IIIA

Il 3 ottobre, a largo dell’isola di Lampedusa, una barca contenente quasi 500 persone provenienti dalle coste libiche, si incendia e si rovescia a pochi metri dalla riva.

Muoiono centinaia di persone.

Accade così che, ascoltando il telegiornale, mi scorrano davanti agli occhi le pagine di una romanzo letto tra gli ombrelloni questa estate: uno di quei romanzi che si fanno scegliere tra tanti altri, che aspettano di vivere attraverso un lettore che gli dia eco e respiro. “Leggilo, per favore. E’ quello che passiamo noi per venire qui”, mi aveva detto il ragazzo di colore che me lo ha venduto.

La sera del 3 ottobre quel romanzo è diventato, tristemente, realtà.

Qui di seguito alcuni degli stralci che ho letto (a fatica) in classe.

Li dono a chiunque passi di qui, perché è necessario che si rifletta.

MARE NERO_di Gianni Paris_Stralci del romanzo

—-

Il 19 Dicembre Gianni Paris è venuto a San Vito ed ha incontrato i ragazzi (“Progetto Lettura” e “Territorio é Legalità”), leggendo stralci del romanzo e raccontando di come è venuto a contatto con quest’umanità disperata. Grazie, Gianni…

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza, legalità, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Mare Nero_Gianni Paris: un romanzo di migrazione_IIA IIIA

  1. Pingback: Migranti: una discussione sulla pagina Facebook | Arringo

  2. Pingback: Territorio è Legalità: la vita nelle carceri_IIIA | Arringo

  3. Pingback: IIA: Persone e popoli in viaggio: Le Sirene di Ulisse e le grandi tragedie del mare | Arringo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...