Territorio è Legalità: Recupero della memoria storica_Settant’anni dopo_Mariano Cenci e Renato Paoliani.

Progetto Settant’anni dopo

Federico Paoliani ha intervistato nuovamente per noi i nonni, Cenci Mariano e Paoliani Renato.

Mariano ricorda che dopo l’armistizio i tedeschi, traditi dalla nuova alleanza italiana, controllavano così bene il territorio da rendere difficile anche uscire di casa per fare approvigionamento di cibo. A nulla valeva che, in una famiglia, ci fossero bambini da sfamare: i tedeschi avevano tutto il vantaggio dal ridurre la popolazione alla fame.

Mariano e Renato ricordano che, quando poi arrivarono gli Americani a San Vito, furono da subito visti come benefattori soprattutto da parte dei ragazzini, ai quali venivano date “caramelle, caramelle, caramelle!“, biscotti e carezze. Gli Americani restarono circa una settimana.

Grazie Mariano e Renato.

La prof

 

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in seconda guerra mondiale, Settant'anni dopo, territorio è legalità, Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...