Territorio è Legalità: Recupero della memoria storica: Settant’anni dopo: Alfredo Rossi

Progetto Settant’anni dopo

Alin Acsente e Georgi Dimitrov hanno intervistato per noi Alfredo Rossi:

Come altri nonni, anche Alfredo ricorda che, mentre i  Tedeschi lasciavano San Vito a seguito dell’arrivo degli Americani, la via [da Sant’Antonio alla Madonnina, ndr] fu riempita con i tronchi degli alberi fatti saltare appositamente, in modo da rallentare l’avanzata americana.

Gli Americani furono generosi con la popolazione, dando farina per il pane. Gli Americani non stanziarono a lungo a San Vito, né fecero posti di blocco o altro: furono solo di passaggio.

Anche Alfredo ricorda bene il bombardamento di Pentima [tra San Vito e Olevano], avvenuto durante la guerra, con bombe di 20 quintali.

All’epoca San Vito era amministrato da Giuseppe Trinchieri, al quale succedette Virgilio [Quaresima], prima di una nuova amministrazione di G. Trinchieri.

Grazie Alfredo.

La prof

 

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in seconda guerra mondiale, Settant'anni dopo, territorio è legalità, Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Territorio è Legalità: Recupero della memoria storica: Settant’anni dopo: Alfredo Rossi

  1. soudaz ha detto:

    L’ha ribloggato su Il Blog di Tino Soudaz 2.0 ( un pochino)e ha commentato:
    Molto interessante il recupero della Memoria; complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...