IA: Accoglienza e presentazione di sé

Conclusa la prima fase di conoscenza e presentazione di sé, cominciamo a conoscerci in modo più approfondito e creativo. A darci una mano (ancora una volta), la creatività.

Ragazzi chi di voi vuole descriversi davanti agli altri?

-Io!

-Bene, ma dopo ogni dato fisico, devi inserire la parola “come”. Devi paragonar ogni tuo aspetto a qualche dato della natura.

[Risate perfide della classe verso il malcapitato, che, costretto, ha esordito divertito: “Ho i capelli come due limoni e la faccia come una mela…”. Spacciato 😉 ].

Hanno, quindi, realizzato le loro prime descrizioni con similitudini, al pari dei dipinti di Arcimboldo:

E così i ragazzi hanno scritto le loro descrizioni (imparando le opportune variationes necessarie alla similitudine, per evitare le ripetizioni del come)  ed in seguito hanno trasposto il tutto in disegno o collage. [Risate perfide della prof, a leggere le descrizioni di tutta la classe…Spacciati 😉 ]

[disegni e testi da inserire, dopo aver ottenuto autorizzazioni dai genitori].

Arcimboldo ha fatto scuola e diversi artisti si sono ispirati a lui, inventando…similitudini artistiche piuttosto bizzarre. Ecco a voi le realizzazioni in fil di ferro e attrezzi di Cristian Voltz:

o le opere bizzarre di Romuald Hazoumé, <<un africano che recupera i bidoncini per il contrabbando di petrolio che vengono abbandonati nel deserto>> (citazione e suggerimento di Emanuela Pulvirenti, che ringrazio molto per aver segnalato i due artisti):

Immagine

Attività: Ai ragazzi è stato chiesto di scegliere, come Voltz e Hazoumé un campo semantico particolare per le loro descrizioni con similitudini (es: descriversi paragonandosi ad oggetti metallici, materiale scolastico, animali, oggetti legati allo sport…), effettuando le corrette variationes sia dei verbi per la presentazione di sé sia degli elementi che permettono il paragone ed utilizzando, infine, la corretta punteggiatura.


Ecco gli Arcimboldo dei ragazzi, ognuno dei quali pre-testo di adeguata descrizione scritta

La prof

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in accoglienza, descrizione persona, figure retoriche, scrittura creativa, similitudine, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a IA: Accoglienza e presentazione di sé

  1. Dida Arte ha detto:

    Grazie per il ringraziamento!!! ❤
    Ottimo lavoro!

  2. Pingback: IA: La metafora per parlare di noi: il potere conoscitivo del linguaggio figurato. | Arringo

  3. Pingback: IA: Percorso di scrittura | Arringo

  4. Pingback: IA: Percorso di scrittura_1 | Arringo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...