IA: Le parole dell’inclusione: RISPETTO

Le parole dell’inclusione: diversità e unicità

——-

Continua in prima il percorso e le attività sull’inclusione e, dopo aver riflettuto su diversità e unicità, eccoci alla seconda tappa del percorso : Rispetto.

Siamo partiti dalla lettura di alcuni testi (qui il LINK).

Ogni lettura ci ha permesso di riflettere su alcuni aspetti:

  1. la giraffa presuntuosa prende in giro gli altri, fin quando non si rende conto di averne bisogno (LA GIRAFFA VANITOSA);
  2. il bambino deve imparare a controllare se stesso e a non danneggiare né le persone né le cose a cui tiene (IL SOFFIO);
  3. per rispettarci dobbiamo imparare ad autocontrollarci attraverso le regole (LA FATA REGOLINA, IL PAESE SENZA REGOLE), perché le regole ci tutelano.

I ragazzi hanno poi provato a scrivere loro una fiaba/ racconto in cui si evidenziasse una mancanza di rispetto di uno o più personaggi

[TESTI DA INSERIRE]

Siamo passati poi…a provare sulla nostra pelle cosa vuol dire “mancanza di rispetto“: due ragazzi, avvisati del gioco di ruolo e disponibili all’esperimento, hanno simulato una lite tra loro, utilizzando linguaggio e modi simili a quelli che usano a volte nella realtà quando sentono di non essere rispettati. Il gioco di ruolo, svolto sotto la mia supervisione in modo che non tracimasse, aveva anche l’obiettivo disciplinare di creare dialoghi finalizzati:

20150514_090603 20150514_090557

Abbiamo chiesto quindi a Giorgia e Alessandro cosa avessero provato quando subivano una mancanza di rispetto:

Giorgia: -Rabbia, ho provato rabbia. Ci sono rimasta male, mi sono sentita offesa, umiliata, trattata come se non fossi niente.

Alessandro: -Ho sentito una sorta di dolore, qui nel petto, una specie di ferita dentro.

Il gioco si è svolto in un clima tranquillo e goliardico ed è terminato tra le risate della classe.

Per delineare meglio la parola RISPETTO, abbiamo poi visto questo video…:

..e questo (che amo particolarmente):

Dopo una discussione a riguardo, abbiamo ragionato sull’etimo di RISPETTO (visto che i ragazzi, durante l’anno si sono molto appassionati alla storia delle parole): RE SPICIO, guardarsi indietro, guardare indietro mentre si procede e quindi fermarsi, dubitare, aspettare, soppesare, ragionare, guardarsi attorno. Portare rispetto vuol dire pensare prima di agire, capire chi e cosa c’è davanti, guardarsi attorno: rispetto è l’opposto di impulsività, istinto, indifferenza. Nei video visti, possiamo rintracciare questi comportamenti nei personaggi?

Debriefing e analisi […]

Gioco: Rispetto e fiducia: guardare attorno con gli occhi di un altro

Un ultimo gioco, per “vivere” il rispetto, questa volta attraverso gli occhi di un altro, del quale si deve avere fiducia. I ragazzi vengono divisi in due squadre. Per ognuna delle due, viene creato un piccolo percorso ad ostacoli. A coppie per ogni squadra, uno dei due viene bendato e deve superare il percorso ad ostacoli in modo ottimale, solo seguendo le indicazioni date dall’altro. Vince la squadra i cui componenti terminano per primi il percorso.

[FOTO]

Debriefing [….]

Per tenere traccia del percorso fatto (ed esercitarsi con rime e poesie, che stanno studiando), a conclusione dovranno scrivere delle filastrocche, come questa:

Cresta rossa un giorno ha detto:
Sono un gallo di rispetto,
quel che dico è sempre legge,
sennò poi chi vi protegge?
Ma pollastra penna bianca
dimenando forte l’anca
fece: Coccococcodè
vuoi rispetto solo te?
Tutti qui siamo animali
e contiamo tutti uguali
e se io RISPETTO te
anche tu rispetta me.

(da: Filastrocca del rispetto )

La prof

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in inclusione e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a IA: Le parole dell’inclusione: RISPETTO

  1. soudaz ha detto:

    L’ha ribloggato su Il Blog di Tino Soudaz 2.0 ( un pochino)e ha commentato:
    Bello e utile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...