Bibliotake: lettura espressiva per classi quinte e prima media

Bibliotake _ Il Blog

Il 2 febbraio scorso, il progetto Bibliotake ha visto l’ingresso operativo anche di ex alunni e ragazzi laureandi, disponibili a spendere le loro competenze con i ragazzi più piccoli.
Sara, ex alunna e Arringogirl, ex studentessa del liceo classico, oggi studia alla Università Cattolica di Milano, facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere, curriculum di Lingue, Comunicazione e Media; Filippo, ex studente di liceo classico, oggi iscritto a Lettere Classiche, si divide tra scuola di doppiaggio e scuola di recitazione ed è impegnato da anni nelle letture ad alta voce a scuola e nei teatri, in particolare Lecturae Dantis.

Sara e Filippo hanno deciso di avviare questa collaborazione partendo dagli alunni più piccoli, dalle classi ponte della quinta elementare e prima media, con lo scopo di dare qualche nozione di lettura espressiva.

Hanno scelto come tema quello dei miti della creazione: Filippo ha iniziato con la lettura della Genesi e Sara, invece, ha letto “L’origine degli dei” dalla Teogonia di Esiodo, facendo sentire ai ragazzi come si può leggere in maniera espressiva un testo in prosa. Hanno spiegato le pause e il valore della punteggiatura.

Si è passato, quindi, a far fare una esercitazione di lettura ai ragazzi: questa volta, ad essere letto a brani è stato Promèteo. I ragazzi, proponendosi con grinta, hanno letto parti del brano ad alta voce. In particolare, hanno dovuto drammatizzare le parti in cui il testo suggeriva un cambio di voce: Zeus che si arrabbia, Prometeo che borbotta, mormora

I ragazzi hanno quindi cominciato a sperimentare la modulazione espressiva  della voce, in un testo in prosa.

L’attività, quindi, è proseguita con la lettura di un testo in poesia, per far sperimentare ai ragazzi il potere evocativo delle parole. E le poesie di Pascoli ben si prestavano a questo intento: Filippo ha letto per loro “Il tuono”, marcando le pause a fine verso o gli enjambement, marcando le allitterazioni e le voci onomatopeiche. A turno, quindi, in piedi, i ragazzi hanno poi proclamato loro la poesia, cercando di rispettare i tempi e le modalità di lettura spiegate.

L’attività è stata condotta in videoconferenza con la scuola primaria dell’IC di Via Messina di Roma (ins. Paolo Aghemo), con la scuola media di Colobraro (ins. Filomena Olivieri) e con la primaria di Castel del Piano (ins. Nicoletta Farmeschi) che, con altri docenti, partecipano al progetto nazionale. Nonostante gli sgambetti di una connessione non sempre al massimo e delle casse un po’ precarie, i ragazzi sono riusciti a seguire tutta l’attività e a porre qualche domanda a Sara e Filippo! Bravi ragazzi e grazie proff!

A chiusura, un GRANDE GRAZIE a Sara e Filippo, non solo per averci insegnato con perizia qualcosa in più, ma ancor di più per averci donato parte del loro tempo e del loro sapere!

Qui di seguito le foto!!! (la registrazione della videoconferenza è disponibile solo per i docenti del progetto).

La prof

Advertisements

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in bibliotake, biblioteca di classe, eTwinning e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Bibliotake: lettura espressiva per classi quinte e prima media

  1. Pingback: Bibliotake: IIIA_Letture su “La sera” in letteratura e in arte | Arringo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...