Bibliotake: IIIA_Letture su “La sera” in letteratura e in arte

 

Bibliotake _ Il Blog

Dopo l’incontro che ha visto partecipare le classi quinte e prime medie sulla lettura in prosa (di miti) e in poesia (Il tuono di Pascoli), il progetto Bibliotake è continuato con le classi terze, dove Sara e Filippo hanno deciso di affrontare  un percorso tematico attraverso la poesia. Hanno scelto di affrontare il tema della SERA, attraverso Foscolo, Leopardi e Neruda (qui trovate la fotocopia data in classe).

Sara e Filippo hanno letto le poesie, le hanno commentate e si sono soffermati sia sull’importanza di una lettura espressiva del testo poetico, sia sul significato che i vari poeti davano alla sera e al notturno: ora immagine fatale della notte, ora compagna, ora luogo di riflessione e tormento interiore. La sera assume, quindi, per i tre poeti, significati diversi, accomunati però da un velo di tristezza e malinconia. Sara ci ha, poi, deliziato con la lettura in spagnolo della poesia di Neruda: i ragazzi hanno potuto ascoltare anche la musicalità caliente dell’español ;). Filippo ha poi chiuso l’incontro facendo esercitare i ragazzi nella lettura di una strofa del Canto Notturno, sottolinenando enjambents, pause a fine verso, pause della punteggiature, valore evocativo di alcune parole particolari.

L’incontro è stato seguito in videoconferenza dai ragazzi di quinta primaria dell’IC Messina di Roma (ins. Paolo Aghemo) e dai ragazzi della scuola media di Colobraro (prof.ssa Filomena Olivieri): Francesco, un bambino di Roma, è intervenuto leggendo anche lui il testo di Neruda in uno spagnolo correttissimo!


Passiamo ad un’analisi puntuale dei testi e ad appropriarcene, meditandoli e facendoli nostri.

1)La sera di Foscolo: leggete il testo, studiate la parafrasi e il commento. Poi rispondete a queste domande:

  • Che cosa rappresenta la sera per Foscolo?
  • Da che cosa lo capisci? Indica i versi e/o le espressioni
  • Quali figure retoriche sono presenti nel testo e quale è il loro valore espressivo?
  • Ci sono punti di contatto tra questa poesia e quelle che hai studiato (“A Zacinto” e “In morte di fratello Giovanni”) In cosa? Quali sono le tematiche in comune?

2) Ora guardate i quadri che la prof.ssa Salvati ha mostrato a lezione e ha commentato:

Rispondete:

  • Quali di questi quadri potrebbero essere associati alle poesie foscoliane? Perché? Accenna ai colori usati, agli spazi di composizione, alla presenza o no delle figure umane, etc.

3) Infine, passiamo ad usare le vostre conoscenze in un campo inesplorato, studiando da soli un testo non noto: leggete la poesia di Pascoli (qui una breve biografia), insieme alla parafrasi e al commento:

“La sera” di Giovanni Pascoli

Rispondete:

  • Come viene rappresentata la sera? E’ tranquilla? o no? Da cosa lo capisci?
  • Perché, secondo te, Pascoli usa tante esclamazioni?
  • Che rapporto c’è tra la sera e il poeta (vedi gli ultimi versi)?

4) Da ultimo, confronta i due testi, quello di Foscolo e quello di Pascoli (elabora una tabella a doppia entrata):

  • Come viene rappresentata la sera nei due componimenti? Con dati sensoriali o intimi? Quali? Elencali
  • Cosa rappresenta per i due poeti la sera?
  • Quale sensazione viene trasmessa al lettore dalla lettura dei due componimenti? Perché secondo te? Quali sono le figure retoriche che il poeta ha usato per trasmettere questo sentimento?

Consegnate sul quaderno. La verifica sarà valutata.

—–

A voi le foto dell’incontro di Sara e Filippo che hanno letto e commentato anche il “Canto notturno di un pastore errante dell’Asia”, che riprenderemo in seguito, accanto anche a “Alla mia sera” di Leopardi.

Intanto ancora una volta ringrazio Sara e Filippo per la disponibilità e la sapienza con cui hanno condotto l’incontro, come anche ringrazio la prof.ssa Salvati che con cura e passione potenzia le nostre lezioni con la sua conoscenza!

A voi le foto!

La prof.

Annunci

Informazioni su Cristina Galizia

Docente di lettere nella Scuola secondaria di I grado IC San Vito Romano (Rm)
Questa voce è stata pubblicata in bibliotake, biblioteca di classe, Foscolo, leopardi, neruda, poesia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...