Materiali semplificati

(SEZIONE IN AGGIORNAMENTO: i materiali senza alcuna indicazioni sono prodotti dalla prof; quelli in corsivo dai ragazzi; altri sono presi dalla rete, con indicazione della fonte).

Licenza: Creative Commons_ Attribuzione, Condividi allo stesso modo

descrizione

Grammatica

Tabella sintetica di morfologia (da Spazio DSA di Rossana Cannavacciuolo)

Gli avverbi (dal web)

Tabella riepilogativa dei verbi (da Spazio DSA di Rossana Cannavacciuolo)

Tabella di coniugazione verbi (da Spazio DSA di Rossana Cannavacciuolo)

Passaggi per eseguire l’analisi logica (di Sbrenna Sabina)

Schema a stella per l’analisi logica (da Spazio DSA di Rossana Cannavacciuolo) (ben fatto; manca tuttavia del compl. di fine, da integrare)

Tabella dei complementi 1  , tabella 2 (prosieguo della 1) (Di Sabrina Sbrenna)


Poesia e letteratura

IL-TESTO-POETICO  (teoria e pratica_61 pagine_da ipcmeda.gov.it )

Manzoni e il CINQUE MAGGIO

Canto Notturno di un pastore errante dell’Asia (Leopardi)

Divina Commedia

DIVINA COMMEDIA_la mappa_i tre regni_le tre guide

RIASSUNTO SEMPLIFICATO Canto I

RIASSUNTO SEMPLIFICATO Canto III

Storia (in ordine cronologico)

In corsivo i materiali prodotti dai ragazzi


PRIMA MEDIA

La repubblica romana 

La repubblica romana (on line) di Mara Pisaltu

La repubblica romana_mappa semplificata_Elisa De Paolis e Claudia Martinoli 

La crisi della Repubblica-Mappa-Niccolò Lucci e Nicola Tariciotti 

Dopo Cesare_L’impero di Augusto 

L’Impero Romano e la sua crisi

 Diocleziano e la divisione dell’impero (on line) di Mara Pisaltu

Costantino 

Costantino mappa interattiva su Mind42 di Mara Pisaltu 

 Le migrazioni barbariche – Proietti Erica e Proietti Giorgia

La fine dell’Impero di Carlo Magno

SECONDA MEDIA

Lotta per le investiture

I problemi del Sacro Romano Impero Germanico e la nascita dei Comuni

Enrico IV e Federico I Barbarossa

La cause delle crociate e le crociate

Federico II e la fine del dominio svevo in Italia

La fine dei poteri universali: Bonifacio VIII e Filippo IV il Bello

Le scoperte geografiche

Carlo V e le guerre franco-spagnole

Riforma protestante e ripercussioni sulla Chiesa di Roma

Enrico VIII e Maria La Cattolica 

Elisabetta I 

Le guerre di religione

(consiglio, per la Guerra dei Trent’anni, anche questo video)

Terza media

Manuale semplificato di storia di terza media (da Centro COME)

I moti liberali del 20 e 21

Moti liberali del 30 e 31

Bismarck

RIVOLUZIONE RUSSA O BOLSCEVICA (anche qui)

MUSSOLINI E HITLER A CONFRONTO_Schema

Seconda guerra mondiale semplificata CG (anche qui)

Annunci

6 risposte a Materiali semplificati

  1. Erica Proietti ha detto:

    Grazie per il materiale, ne farò buon uso e cercherò di studiare nel migliore dei modi. Erica.

    • Cristina Galizia ha detto:

      Ciao Erica! Benvenuta su Arringo 😉 Questi materiali sono qui per voi e mi fa piacere che vi siano utili! Un abbraccio!

      • Erica Proietti ha detto:

        La fortuna del cavallo
        Un giorno un cavallo, ricco d’ornamenti, venne incontro a un asino che, stanco e carico com’era, tardò a dargli la via. ” Avrei una gran voglia – disse – di fracassarti a calci “. L’asino non rispose: e con un gemito chiamò testimoni gli dei. Passò qualche tempo. Il cavallo durante una corsa, azzoppò e fu mandato a servire in campagna. Appena l’asino lo vide tutto carico di letame: “Ricordi – domandò – che boria e che pompa? Ah? E che n’hai avuto? Eccoti ridotto alla miseria che prima spregiavi “.
        I felici che disprezzano l’umile, sanno essi quale sarà il proprio domani?
        Esopo

        I due cavalli
        Due cavalli tiravano ognuno il proprio carro. Il primo cavallo non si fermava mai; ma l’altro sostava di continuo. Allora tutto il carico viene messo sul primo carro. Il cavallo che era dietro e che ormai tirava un carro vuoto, disse sentenzioso al compagno: – Vedi? Tu fatichi e sudi! Ma più ti sforzerai, più ti faranno faticare -. Quando arrivarono a destinazione, il padrone si disse: – Perché devo mantenere due cavalli! Mentre uno solo basta a trasportare i miei carichi? Meglio sarà nutrir bene l’uno, e ammazzare l’altro; ci guadagnerò almeno la pelle del cavallo ucciso! -. E così fece.
        Lev Tolstoj

        I cani si riconciliano coi lupi
        Dissero i lupi ai cani: – Perché voi, che siete nostri simili in tutto, non andate d’accordo con noi come fratelli? Noi, infatti, non abbiamo nulla di diverso da voi, tranne il carattere. Noi viviamo in completa libertà; voi siete sottomessi agli uomini come servi, sopportate le loro percosse, portate il collare, simbolo della vostra schiavitù, e tenete in custodia le loro pecore. Per di più, quando essi mangiano, a voi non riservano che i rimasugli degli ossi. E’ ora di cambiare; abbiate fiducia in noi. Consegnateci tutte le pecore, noi le spartiremo in comune con voi, per mangiarcele a sazietà. I cani, purtroppo, prestarono orecchio a questi suggerimenti. Ed i lupi, penetrati nell’ovile, sbranarono loro per primi, e poi tutte le pecore.
        Fedro

        La volpe e il caprone
        Una volpe era caduta in un pozzo e non poteva più uscirne. Un caprone assetato viene allo stesso pozzo guarda dentro e la vede: – E’ buona quest’acqua? Era la fortuna inattesa. – Se è buona! Scendi giù, amico mio! Scendi: è una delizia! E quello stordito si caccia giù e beve sino a saziarsene. Quando ebbe bevuto, si guardò intorno. – E ora come si fa a risalire? – Già, è un affaraccio; ma c’è un modo di salvare te e me. Guarda: tu appoggi i piedi davanti, così, in alto, contro il muro, e rizzi le corna; io m’arrampico e poi ti tiro su. Va bene? – Facciamo pure così rispose quel bonaccione; e così fece. La volpe, saltando lesta lungo le gambe, le spalle e le corna del suo compagno, si trovò subito al collo del pozzo; e già se ne andava. – Ohé, – gridò il malcapitato – te ne vai? E così mi tradisci? La volpe si rivoltò verso di lui : – Se tu avessi tanti ragionamenti nella testa quanti hai peli sotto il mento non saresti sceso giù, prima d’aver pensato al modo di risalire. A volte è meglio cavarsela da soli che chiedere aiuto ad altre persone
        Leonardo Da Vinci

        L’asino vestito della pelle del leone e la volpe
        Un asino si mise addosso la pelle di un leone e andava attorno seminando il terrore fra tutte le bestie. Vide una volpe e volle provarsi a far paura anche a lei. Ma quella, che per caso aveva già sentito la sua voce un’altra volta, gli disse: – Sta pur sicuro che, se non ti avessi mai sentito ragliare, avresti fatto paura anche a me -. Cosi ci sono degli ignoranti che, grazie alle loro fastose apparenze, sembrerebbero persone importanti, se la smania di parlare non li tradisse.
        Lev Tolstoj

        La formica e la colomba
        Una formica era assetata e sì avvicinò alla riva di un ruscello. Un’onda la investì e la fece cadere nell’acqua. Una colomba, che passava portando un ramoscello nel becco, vide la formica in pericolo e le lanciò il ramoscello. La formica vi si aggrappò e fu salva. Qualche tempo dopo, un cacciatore stava per catturare la colomba nella sua rete. La formica gli si accostò e gli morse una gamba. Il cacciatore sussultò e si lasciò sfuggire la rete dalle mani. La colomba aprì le ali e volò via.
        Lev Tosltoj

        Il corvo e il piccione
        Un corvo osservò che i piccioni vivono comodamente e sono ben nutriti perché l’uomo pensa a dar loro da mangiare. Si tinse le penne di bianco e penetrò in una piccionaia. Dapprima i piccioni credettero che egli fosse uno di loro e lo lasciarono entrare ma il corvo si dimenticò per un attimo del suo travestimento e gracchiò come un vero corvo.
        Allora i piccioni lo beccarono e lo buttarono fuori. Ritornò dai corvi, ma questi, spaventati dalle sue penne bianche, lo cacciarono via, come avevano fatto i piccioni.
        Lev Tosltoj

      • Cristina Galizia ha detto:

        Ciao Erika!
        Bravissima! Posta però il commento nella Home Page, sotto al post dell’allegoria
        ok?
        Un abbraccio!

  2. Matteo Paolacci ha detto:

    Proffessoressa Galizia domani a scuola verrò interrogato sulle “guerre di religione”
    P.S:ho usato i tuoi materiali semplificati mi sono stati molto utili

    • Cristina Galizia ha detto:

      Ciao Matteo
      Va bene!
      Mi fa piacere che i materiali siano stati utili!
      Visto che il tuo gruppo ha finito lo studio e procederà con la produzione dei cartelloni, è bene che vi senta oralmente.
      A domani!
      La prof
      ps: ricordati anche le attività da svolgere di Divina Commedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...